19 luglio 2017

Fattoush: il parente mediorientale della panzanella

fattoush

Avete mai sentito parlare del "fattoush"? Se siete fan della cucina mediorientale come me, sicuramente si. Il Fattoush (o fattouch) è di un'insalata a base di pane arabo tostato o fritto per renderlo croccante e condito per lo più con verdure crude, fresche e croccanti come i cetrioli, i pomodori, i ravanelli o altre verdure a seconda della stagione. Essendo un piatto casalingo, come spesso accade, non c'è una ricetta vera e propria e ognuno lo può preparare un po' con gli ingredienti che preferisce, proprio come nella maggior parte delle ricette di casa della nostra tradizione. Mi ricorda quindi moltissimo la nostra panzanella toscana, un modo furbo di far fuori gli avanzi di pane trasformandoli in un piatto gustosissimo e fresco, perfetto per un pranzo in spiaggia, una cena "al fresco" o la schiscetta in ufficio. Ingrediente che non può mancare nel fattoush tradizionale è il sommaco (sumac) che viene usato per insaporirlo. Si tratta di una pianta dalle bacche rosse i cui frutti secchi vengono macinati finemente e utilizzati in polvere per insaporire la maggior parte dei piatti tipici della cucina del Medio Oriente ma anche del Nord Africa, Asia e in alcuni casi del Sud America che può essere usata anche per insaporire pesce e carne. Ha un sapore non troppo invadente, leggermente aspro, pungente e acidulo e poco piccante. La potete trovare nei negozi specializati in spezie o nei negozi di specialità internazionali.
Anche questa ricetta fa parte del servizio dedicato ai pomodori che ho realizzato questo mese per la rivista Prèmiaty che potete acquistare in tutti i supermercati della catena Sigma


12 luglio 2017

Una pasta "alla Norma" in versione estiva e leggera, come piace a me

Senza titolo

Partiamo dalla premessa che questa non è la ricetta della pasta alla Norma tradizionale, anzi non ha nulla a che vedere a dirla tutta con la vera, squisita, goduriosa, peccaminosa pasta alla Norma (che come dice la mia mamma, le melanzane o fritte o niente), l'unica cosa in comune con la ricetta storica sono gli in gredienti, che di base sono grossomodo gli stessi. 
Però posso assicurarvi che questa pasta è buonissima, leggera e veloce da preparare. Insomma, perfetta per questo periodo estivo da cucinare, volendo, anche in anticipo e servire fredda (anche se io devo dire la verità la preferisco di gran lunga tiepida). Un'idea alternativa per portare in tavola un buon piatto di pasta con tutti i sapori e i colori della stagione. 
Ho usato dei fusilli giganti che amo particolarmente per questo tipo di condimento, il "sugo" li avvolge perfettamente e li condisce riccamente. Ma potete usare il formato che preferite, ovviamente. La ricetta fa parte del servizio dedicato ai pomodori che potete trovare all'interno della rivista Premiaty in tutti i supermercati Sigma della vostra città. Per chi non ne ha uno a portata di mano, ecco la ricetta. 


06 luglio 2017

Le frittate "estive": pomodorini, feta, menta e pinoli

frittata1

Lo avevo già detto parecchio tempo fa in questo post qui, ma da sempre a casa nostra le frittate sono sinonimo di pranzi estivi. Il che non ha un gran senso, soprattutto perché io nella maggiorparte dei casi le frittate le finisco di cuocere in forno, ma è probabilmente più l'idea di risolvere una cena in modo rapido, sostanzioso e sbrigativo, ma pur sempre goloso e saporito, che sintetizza l'associazione frittata=cena estiva, magari accompagnata da una fresca insalata (meglio ancora se appena raccolta dal nostro mini orto in terrazza che quest'anno ci sta regalando qualche bella soddisfazione!). 
Quindi in effetti mi succede di cucinare una buona frittata per cena soprattutto nei mesi estivi. Come questa frittata qui, che ho preparato qualche tempo fa per un servizio tutto dedicato ai pomodori che ho realizzato la rivista Prèmiaty della catena di supermercati Sigma del numero di luglio appena uscito, dal quale  penso che condividerò qui con voi anche qualche altra ricetta, perché ci sono piaciute davvero tutte moltissimo..
Questa in particolare è davvero semplice da fare ma comunque golosa e ottima sia appena tiepida che fredda, quindi davvero perfetta per una cena in terrazza o in giardino, ma anche per il pranzo in ufficio del giorno dopo.. insomma vedete voi!
L'unico accorgimento per realizzzare una frittata allegra e colorata come quella che vedete in foto (soprattutto se anche a voi, come a me, le frittate piacciono parecchio alte) è quello di inserire i pomodori solo in un secondo momento, quando la frittata inizia ad essere abbastanza rappresa, altrimenti affonderanno completamente nelle uova ancora liquide scomparendo completamente. Vi lascio quindi la ricetta qui sotto per chi no avesse la possibiltà di acquistare la rivista nei supermercati Sigma.
Buona settimana!  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...