05 dicembre 2016

Cake alla zucca di Giulia con noci e farina integrale

cake zucca e noci fetta
tovagliolo in lino grezzo di Staystore Roma 

Mi 
Avevo appuntato questa torta di Giulia da troppo tempo sulla mia bacheca virtuale di "ricette da provare", a guardare oggi la data di pubblicazione sul suo blog mi sono resa conto che sono di fatto passati quasi 3 anni (!?!?) ma per la serie meglio tardi che mai, e siccome quando vedo una ricetta che mi piacerebbe provare difficilmente me la dimentico, questo sabato è finalmente arrivato il momento di infornare questo dolce per la nostra colazione della domenica. 
Con qualche piccola variazione imposta dalla disponibilità della dispensa e dalla voglia di un tocco di croccante in più, la vera "genialata" di questo dolce è che la zucca non deve essere cotta in precedenza, molto semplicemente la sbucciate, la tagliate a cubetti e la frullate (da cruda) con lo yogurt fino ad ottenere una crema. Si si, avete capito bene. Zucca cruda frullata. 
Era questo il motivo che mi aveva attratta inesorabilmente verso questa ricetta, la non trascurabile comodità di evitare la lunga pre-cottura della zucca in forno e l'attesa di farla raffreddare e asciugare per bene nel colino prima di poterla utilizzare, pratica che nella maggior parte dei casi mi ha sempre fatto desistere dal preparare dolci con la zucca. 
Questa torta qui invece è semplicissima e veloce da preparare, cioè se per caso vi avanza quel pezzo di zucca butternut da un'altra ricetta e vi viene un'improvvisa voglia di un dolce perfettamente umido e delizioso, voilà in pochi minuti l'avrete già messo in forno. Comodo no? 

cake intero jtfirjrteio



Le mie personali variazioni alla ricetta originale mi hanno visto sostituire gran parte della farina 00 con quella integrale (più che per scelta per necessità visto che avevo finito la 00...) e anche la sostituzione del burro con l'olio di semi, che preferisco ormai quasi sempre al burro in dolci come questi, trovo che lasci più inalterato il sapore del resto degli ingredienti quando questi non sono semplicemente uova zucchero e farina. In più, ho aggiunto un paio di manciate di noci sgusciate, che con la zucca ci stanno divinamente e che conferiscono al dolce quel tocco di croccantezza che a me piace tanto. Ecco quindi la mia personale versione di questo dolce che vi consiglio di fare al più presto (ecco magari non aspettate 3 anni come la sottoscritta :)


CAKE INTEGRALE ALLA ZUCCA E NOCI
adattata da una ricetta di Giulia Scarpaleggia
.................................................


::Ingredienti:: 

350 g di polpa di zucca butternut già pulita
125 g di yogurt bianco al naturale
3 uova
180 g di zucchero di canna integrale
80 ml di olio di semi di mais
100 g di farina 00
100 g di farina integrale
70 g di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci
2 manciate di gherigli di noce (circa 70 g)

::Procedimento::

Accendere il forno a 180° C.
Mettete la zucca a pezzetti nel frullatore insieme allo yogurt e frullate fino ad ottenere una crema omogenea.
Rompete le uova e montatele con lo zucchero con una frusta elettrica finché il composto non sarà raddoppiato di volume e di un colore giallo tenue. Mescolate le farine con il lievito e la fecola di patate. Unitele un po' per volta al composto di uova sempre mescolando con le fruste. Aggiungete la crema di zucca e l'olio e lavorate per qualche minuto. Unite i gherigli di noce e lavorate alla massima velocità in modo che le fruste li rompanno grossolanamente. 
Foderate uno stampo da plum cake abbastanza grande con carta forno e versatevi il composto. Infornate per circa 1 ora, verificando la cottura con la prova stecchino (infilando uno stecchino lungo di legno al centro del dolce dovrà uscire caldo e asciutto).
Sfornate e fate raffreddare il dolce nello stampo finché non sarà possibile estrarlo. Completate il raffreddamento su una griglia.
Spolverate con zucchero a velo, se vi piace, prima di tagliarlo a fette. 

2 commenti:

  1. Anche io ultimamente sostituisco il burro soprattutto in questo tipo di cake... non so ho la sensazione che il dolce 'respiri' di più :-) ma questa è una delle mie convinzioni anarchiche :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, la mia teoria (forse un pochino anarchica come la tua...) è che se un dolce è già ricco di ingredienti che hanno una propria personalità (come lo zucchero di canna, magari muscovado, o la farina integrale, o la zucca e le noci come in questo caso) non serve mettere anche il burro, non tanto per una questione di calorie (perché comunque anche 80 ml di olio lascia sta' che le loro belle calorie ce le hanno) ma proprio perché il burro ha troppa personalità per convivere con ingredienti così già protagonisti di per se.. allora preferisco usarlo in impasti che hanno bisogno di un aiutino, come una quattro quarti o una torta paradiso o al limite (ma proprio al limite eh..) una torta di mele..

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...