21 ottobre 2016

Bang Bang Ji chicken wraps

bang bang ju chicken
Quanti modi esistono di cucinare il pollo? Infiniti.. Tanti da poterci scrivere un libro intero come ha fatto Diana Henry nel suo libro dall'intraducibile titolo "A bird in the hand - chicken recipes for every day and avery mood" che già da un po' staziona nella mia wish list. 
Questa ricetta però l'ho assaggiata per la prima volta a casa di una mia collega, americana di origine scandinava, con cui condivido gran parte del mio lavoro quotidiano oltre alla passione per la cucina con frequente scambio di ricette.. Ci ha preparato questo pollo in occasione di un aperitivo che aveva organizzato a casa sua qualche settimana fa e siccome mi era piaciuto moltissimo e in più mi sembrava una genialata per riciclare gli avanzi di pollo (arrosto o bollito) mi sono fatta dare la ricetta. Così ho scoperto che la ricetta originale è di origine cinese, della regione del Sichuan in particolare, e ha un nome particolarmente curioso che viene comunemente tradotto con BangBang Ji Chicken.
Non so se sia per via del nome buffo, ma questo pollo ha letteralmente conquistato il mio nipotino di 7 anni che si è spazzolato 6-7 mini wrap uno dopo l'altro quando l'ho riproposto a casa, verdissima foglia di lattuga compresa (e si sa, tutto ciò che ha un colore vagamente somigliante al verde in genere non riscuote grande successo tra gli under teen...).
Potete, come ho fatto io, cuocere del pollo direttamente per preparare il BangBang Ji oppure utilizzare avanzi di pollo lesso o arrosto o grigliato. Ottimi da servire per una cena in piedi, ognuno potrà avvolgere la foglia di lattuga intorno al pollo e consumarlo come un involtino.



BANG BANG JI CHICKEN WRAPS
.............................................................


::Ingredienti:: 

un pollo da circa 1,8 kg (oppure lo stesso pezzo in cosce e sovracosce, come ho fatto io)
3 cucchiai di zenzero grattugiato finemente
2 cucchiai di aglio grattugiato finemente
6 cucchiai di tahini 
3 cucchiai di salsa di soia
3 cucchiai di olio di sesamo
3 cucchiaini di zucchero
1/2 cucchiaino di pepe di Szechwan macinato finemente
2 cucchiaini di aceto di riso
peperoncino fresco (1 o 2 a seconda del grado di piccantezza)

foglie piccole di lattuga cappuccina, sesamo nero e erba cipollina per servire

::Procedimento::

Portate a bollore acqua leggermente salata nella quale avrete aggiunto una carota e una costa di sedano. Quando bolle, unite il pollo con la pelle e fate cucoere per circa 25 minuti o finché non sarà cotto vicino all'osso (non fatelo stracuocere, deve essere cotto al punto giusto).
Scolatelo e fatelo raffreddare.
Una volta freddo, togliete la pelle e sfilacciatelo (se vi piace la pelle potete anche lasciarla ma io ho preferito toglierla).
Nel frattempo, preparate la salsa mescolando gli ingredienti in un'insalatiera. 
Unite gli sfilacci di pollo e mescolate bene per condirlo unformemente. Fatelo riposare per farlo insaporire per qualche ora in frigorifero coperto da un foglio di pellicola, mescolando di tanto in tanto.
Lavate e asciugate delicatamente le foglie più tenere al centro di un paio di piante di lattuga cappuccina.
Servite un mucchietto di pollo nelle foglie di lattuga, decorate con una spolverata di sesamo nero e qualche rametto di erba cipollina.
Per 4 o 6 persone.

3 commenti:

  1. In realtà il titolo è traducibile, perchè fa riferimento al detto "a bird in the hand is worth two in the bush", quindi il nostro "meglio un uovo oggi che una gallina domani"! Sempre di volatili si tratta, ma la traduzione letterale non renderebbe giustizia al vero significato. Btw, ottima ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, ma per un italiano la traduzione letterale del titolo così com'è non solo non rende giustizia ma è decisamente molto maliziosa... :)

      Elimina
  2. Una ricetta davvero interessante ed insolita (tra l'altro, per me l'uso del tahini nella cucina cinese è un'assoluta novità). Amo molto la freschezza piccante dello zenzero e del pepe di Sichuan, perciò la proverò senz'altro quanto prima. Grazie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...