12 settembre 2016

Il contorno universale

patate al prezzemolo blog

Questa insalata di patate è il tubino nero dei contorni: sta bene con tutto. Carne, pesce, uova, formaggi, ma anche da sola è un ottimo piatto gustoso e semplicissimo da preparare. Io la preparo spessissimo, estate e inverno (anche se devo dire che è un piatto che associo di più all'estate) ed è talmente umile e facile da preparare che sono sicura diventerà anche per voi il contorno passepartout da portare in tavola quando non avete veramente nient'altro nel frigorifero. 

Scommettiamo?

In questa versione (che avevo preparato per FiorFiore in Cucina di qualche mese fa) ho usato le patatine novelle, che amo particolarmente perché sono gustosissime, belline belline e soprattutto non c'è bisogno di sbucciarle. Voi però potete prepararla con quello che preferite, anche delle normali patate grandi vanno benissimo, volendo potete cuocerle anche quelle bollite in acqua leggermente salata con la buccia e poi spellarle finché sono ancora un po' calde, oppure potete sbucciarle prima di cuocerle, ma in quel caso è preferibile la cottura al vapore altrimenti rischiate che si inzuppino di acqua.

Ad ogni modo, cuocete le patate che volete in modo che siano ben cotte ma non spappolate. Io ho lavato ben bene le patatine novelle,  le ho messe con tutta la buccia in acqua fredda leggermente salata e le ho fatte cuocere per circa 20 minuti dal bollore, poi le ho scolate e raffreddate velocemente con un getto d'acqua fredda per fermare la cottura. Nel frattempo, sbucciate e affettate molto finemente una cipolla di tropea non troppo grande (oppure un cipollotto novello va benissimo lo stesso, o anche due, dipende da quanto vi piace la cipolla!), nel caso della Tropea io  preferisco metterla a bagno in una ciotola di acqua ben fredda per una mezz'oretta per farle perdere un po' del sapore forte. Poi la scolo e la strizzo leggermente.
Intanto prendete un grande (GRANDE!) mazzo di prezzemolo, lo lavate, lo sfogliate e lo tritate il più finemente che potete. Ce ne va veramente tanto (vedete nella foto?) quindi abbondate pure.
Quando avrete tutto pronto, mettete le patate in un'insalatiera e conditele con olio evo abbondante, una spolverata di sale e pepe e un accenno di aceto di vino bianco di buona qualità, non troppo, si deve percepire ma non deve essere dominante. Aggiungete la cipollina e il prezzemolo e mescolate bene. Quest'insalata deve riposare almeno una mezz'oretta (di più anche meglio), mescolandola di tanto in tanto. Preferibilmente va consumata subito, le patate fredde sinceramente secondo me perdono molto quindi fate in modo che non vi avanzi (ma non credo che succederà!).

Buon inizio settimana, ci vediamo presto con qualche nuova ricettina!

4 commenti:

  1. posso dirlo che il mio modo preferito di mangiare le patate è proprio bollite e condite con un po' d'olio e una buona manciata di erbe (il timo è uno dei miei aromi preferiti) e che tu trasformi sempre piatti semplici in meraviglie disarmanti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martaaaa! certo che lo puoi dire! e se ti va prova con ad aggiungere questa spruzzatina di aceto, ma giusto un'idea che ci sta divinamente (detto da una che l'aceto non lo ama molto..)
      :-*

      Elimina
  2. A me già solo la definizione "tubino nero dei contorni" fa impazzire!
    Quindi, la proverò appena possibile!
    Un abbraccio
    LuluCuomo

    RispondiElimina
  3. anche la semplicità appaga e sfido chiunque a non mangiarle!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...