23 dicembre 2015

May your days be merry and bright...

carote arrosto
Piatto Pietra di Virginia Casa in vendita su Dishesonly - forchetta Dem di KnIndustrie

Ci siamo, domani vigilia e poi sarà di nuovo Natale. Quest'anno lo festeggeremo a casa nostra, con i nostri familiari più stretti, il menu prevede i tradizionali ravioli di Nonna Paola, magari un giorno vi rivelerò la sua ricetta speciale, che ogni anno i miei genitori preparano per il pranzo di Natale, una tradizione che portiamo avanti ricordandola con un sorriso, ravioli preparati rigorosamente a mano, uno per uno, perché a lei le scorciatoie non piacevano e li faceva così, un modo per sentirla in un certo senso ancora vicina a noi anche se non c'è più. Io mi occuperò del secondo invece, anche questo sarà una sua ricetta di quella per le occasioni speciali, la faraona al brandy, e preparerò anche diversi contorni. Mi piacciono le tavole ricche di tanti piatti di verdure cucinate in modo diverso, in modo che ognuno possa riempirsi il piatto di quello che preferisce. Un'abitudine che ho preso negli anni quando per Natale preparavo il tacchino ripieno alle castagne, quest'anno me lo risparmio però perché sinceramente non ho proprio voglia di stare in cucina dalle 7 di mattina per stargli dietro, sono arrivata a queste feste con una grande stanchezza addosso e davvero pochissima voglia di stare in cucina, quindi ho scelto un secondo più semplice da preparare ma altrettanto festoso e buonissimo. Un'idea veramente insolita per un contorno diverso potrebbero essere queste carote arrosto, speziate e aromatiche, accompagnate da ceci croccanti, una salsina alla tahin e limone e coriandolo fresco. La ricetta l'ho ripresa su Olive Magazine che è sempre un'interessante fonte di ispirazione. 

E voi? Cosa prevede il vostro menu Natalizio? Seguite la tradizione o vi piace cambiare? Nel frattempo vi auguro di trascorrere un sereno Natale, accanto alle persone a cui volete bene, nel calore delle vostre case e dei vostri affetti più cari, quelli vicini, quelli lontani, quelli che sono ancora in questo mondo o da qualche parte dell'universo.. Auguri a tutti voi!





CAROTE ARROSTO SPEZIATE CON CECI CROCCANTI E SALSA AL TAHINI
.............................................................


::Ingredienti:: 

1 scatola di ceci precotti
1 kg di carote col ciuffo non troppo grandi
1 cucchiaino di cumino in polvere
1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di paprika affumicata
2 cucchiaini di miele fluido (io ho usato quello di acacia)
olio e.v.o.
sale
pepe nero
coriandolo fresco tritato

per la salsa al Tahini:
2 cucchiai di Tahini di quello un po' fluido se lo trovate
1/2 spicchio d'aglio piccolo tritato finemente
il succo e la scorza di un piccolo limone bio
olio e.v.o.
acqua tiepida 
sale
pepe nero


::Procedimento:: 

Scolate bene i ceci, sciacquateli per eliminare il liquido di conservazione, tamponateli e conditeli in una ciotola con olio, il cumino, la paprika, il peperoncino e un po' di sale. Mescolate bene, sistemateli in una teglia coperta di carta forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 35-40 minuti o finché non saranno diventati belli dorati e croccanti. Sfornate e lasciate raffreddare.
Pelate le carote. Se sono molto piccole potete lasciarle intere, altrimenti dividetele in due nel senso della lunghezza. Conditele con un filo d'olio, il miele e un po' di sale e pepe. Sistematele in un unico strato su una teglia coperta di carta forno e fate cuocere per circa 30 minuti, finché non saranno cotte e leggermetne caramellate (potete anche farle cuocere insieme ai ceci, su un ripiano inferiore del forno).
Per la salsa, mescolate il Tahini con gli altri ingredienti, aggiungendo acqua quanto basta per ottenere una salsina cremosa. 
Preparate i piatti disponendo un po' di carote, una manciata di ceci croccanti e un po' di salsa. Finite con una spolverata di coriandolo fresco tritato e servite.
Per 4.

2 commenti:

  1. Cara Barbara, che idea originale i ceci croccanti al forno: la proverò... come sempre faccio con le tue semplici ma raffinate ricette!
    Anche sulla nostra tavola di Natale, quella dei miei genitori che ora chiamiamo tutti "i nonni", ci saranno piatti della tradizione veronese preparati con il contributo di ognuno. A me " tocca" un primo (risotto all'Amarone con radicchio rosso di Verona, un classicone a grande richiesta) e il dolce. E anch'io preparerò il dolce che faceva la mia nonna, il Nadalin che, come ogni anno, ci farà dire "eh... ma come lo faceva la nonna..." .
    Auguri cara Barbara, auguri di allegria e di serena vita famigliare intorno ad un tavolo imbandito a festa!!!
    Buon Natale!

    RispondiElimina
  2. le carote così sono uniche a me piacciono tanto! ottima idea come accompagnamento

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...