06 luglio 2015

Risotto al triplo verde: bamboo rice, pesto, zucchine e stracciatella

risotto triplo verde copia
Cocotte in ghisa smaltata Le Creuset
La ricetta di oggi nasce dall'ingrediente base della ricetta. Il riso, nella fattispecie, questo riso qui che si chiama riso Bamboo. Come potrete vedere nella foto in basso, ha un bellissimo colore verde giada. In realtà questo riso non nasce di questo colore, si tratta infatti di un comune riso cinese a chicco piccolo che originariamente è bianco, ma viene successivamente messo in infusione in un estratto di foglie di bambù durante la lavorazione e ne trasferisce il colore ai chicchi. Il riso trattato in questo modo è molto ricco di vitamina B e in teoria ne arricchisce il sapore, che dovrebbe somigliare a quello di un tè verde. Personalmente, nella prova cottura del riso "al naturale" per verificarne la quantità di amidi (e decidere quindi se poteva essere usato per un risotto) io vi devo dire che questo sapore di tè verde non l'ho sentito, ma forse dipende dalla qualità.

riso bamboo

Dove si trova il riso bambù? Non saprei proprio dirvelo, nel mio caso è una delle scoperte de immimiarito in un Whole Foods americano, dove ad ogni occasione viene spedito dalla sottoscritta con una lunga lista della spesa, alla quale di solito lui aggiunge qualche curiosità trovata sul posto. Come questo riso qui. Forse lo potete trovare in qualche negozio di specialità orientali, oppure potete usare un normalissimo riso carnaroli, o ancor  meglio un vialone nano in questo caso, più simile per forma e dimensione, visto che come vi ho detto a parte il colore questo riso non ha un sapore particolare. Sull'onda del colore verde, ho deciso di preparare un risotto verde, con zucchine e pesto arricchito da una golosa aggiunta di stracciatella di bufala (scusate ma ultimamente mi sta venendo un po' la fissa con la stracciatella, è un ingrediente che adoro a piccole dosi e penso che lo rivedrete spesso su questi schermi!). Insomma, usate il riso che preferite ma provatelo questo risottino qui, che davvero ne vale la pena.






RISOTTO AL TRIPLO VERDE
con zucchine, pesto e stracciatella
.............................................................


::Ingredienti:: 

320 g di riso verde bambù (oppure Vialone Nano)
brodo vegetale q.b.
1 cipollotto non troppo piccolo, compresa la parte verde
5-6 zucchine romanesche freschissime non troppo grosse
3 cucchiai di pesto genovese
2-3 cucchiai di stracciatella di bufala
1 spicchio d'aglio
qualche foglia di basilico
2 cucchiai di pinoli tostati
olio e.v.o, sale, pepe

Lavate e spuntate le zucchine, tagliatele a cubetti piccoli di circa 1/2 cm di lato. In una padella, scaldate 2 cucchiai d'olio e fate scaldare l'aglio sbucciato e schiacciato. Unite le zucchine e il basilico e fate cuocere per circa 5-6 minuti, in modo che restino piuttosto croccanti, a fiamma bassa senza farle rosolare. Salate e pepate leggermente, eliminate l'aglio e il basilico e tenete da parte.
Tritate finemente il cipollotto dopo averlo pulito, compresa la parte verde.
Sul fondo di una cocotte, scaldate 2 cucchiai d'olio e fate cuocere a fiamma dolce il cipollotto, mescolando spesso per evitare che prenda colore. Unite il riso e fate cuocere a fiamma vivace finché non inizierà a fare attrito con il fondo della pentola. A questo punto, iniziate la cottura versando un mestolo di brodo bollente (mantenetelo sempre in leggera ebollizione su un fuoco piccolo) e mescolando per farlo assorbire dal riso, senza aggiungerne altro finché quello precedente non sarà stato completamente assorbito. Questo riso bambù cuoce in 15 minuti, quindi proseguite la cottura del risotto in questo modo per 10 minuti (se usate un altro riso, fino a 5 minuti prima del termine della cottura). Unite le zucchine e ultimate la cottura, sempre aggiungendo brodo quando necessario. Non tirate troppo il riso, lasciatelo piuttosto morbido, "all'onda". Spegnete la fiamma e incorporate fuori dal fuoco, mescolando energicamente, il pesto. Quando sarà ben amalgamato, aggiungete la stracciatella e mescolate velocmente, in modo che si amalgami solo in parte. Ultimate con i pinoli tostati e servite subito.
Per 4.

10 commenti:

  1. cara Barbara, al leggere il titolo del post non ho potuto non precipitarmi qui: che io oggi pubblichi un piatto "doppio" e tu uno "triplo" è una coincidenza da non prendere certo sotto gamba!
    Bamboo rice, eh? sarei proprio curiosa di provarlo (e fare un salto da whole foods), che il tè verde lo potrei usare anche per lavarmi il viso per quanto mi piace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto!! che coincidenza, vero? a dire la verità secondo me non sa di tè verde, ma magari io che non lo bevo non lo riconosco? diciamo che è sicuramente molto scenografico ma va benissimo anche un riso normale..

      Elimina
  2. Al corso di cucina ci hanno abituato al triplo burro (!), ma devo dire che il triplo verde mi piace di più! :D Non so se sia più bello da crudo o da cotto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda posso dirti che quello cotto è sicuramente più buono!
      triplo burro, mamma mia... voglio sapereeeee! per una che ama il burro ovunque come me, è un invito a nozze..

      Elimina
  3. A me questo tuo marito che parte e torna con cose buone mi piace!Ma tanto tu già lo sai, cara!Diciamo pure che poi lui ha la fortuna di trovare te a casa pronta a rendere onore a qualunque sua trovata!belli che siete e guarda cara che mi sono leccata i baffi anche con la vostra ultima ricetta di cui mi ero già innamorata su altri canali!;-) Belli voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ho ancora un paio di cose che mi sono andate fuori stagione e non riuscirò a usare fino all'autunno.. magari facciamo un piccolo scambio alla prima occasione??
      la tua frutta appena colta per un sacchetto di riso verde o di fagioli appaloosa??? (vedi a volte i mariti come ti vanno a scovare le cose più strane, eh...)

      Elimina
  4. Ma pensa! Io di viaggi a Whole Foods ne ho fatti tanti, ma questo non l'ho proprio mai visto! Ci faró caso la prossima volta che mi troveró negli States! :D Grazie mille per la segnalazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che sia una novità anche per loro, quando ci sono stata io a febbraio dello scorso anno non c'era (e te lo posso garantire perché ho passato in rassegna ogni centimetro quadrato del supermercato!)

      Elimina
  5. ...non ti scrivo mai ma ti leggo sempre! Sia qui che su Cucina Naturale...
    E sorrido nel leggere questa tua ricetta! Stamattina mi son detta "E se per cena facessi il risotto con le zucchine dell'orto?" ...ed eccoti!
    Grazie!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh ma grazie allora AngelaMarta!
      certo che con le zucchine dell'orto appena raccolte deve essere ancora meglio! le mie erano comunque del contadino e molto fresche, ma vuoi mettere la soddisfazione? :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...