11 luglio 2015

Parmigiana di melanzane sotto mentite spoglie

risotto alla parmgiana di melanzane
Ta-dah! Un post di sabato.. strano eh? Insomma, contravvenendo alla regola d'oro che non si posta mai di sabato e di domenica, stavolta ho deciso di fare un'eccezione.. ma solo perché l'occasione era veramente troppo ghiotta per lasciarsela scappare e non potevo non presentarvi quest'ultima ricetta ideata per il contest #4cooking del Parmigiano Reggiano che scade per l'appunto domani. Quindi oggi o mai più, anche se è sabato. Mi restava da "ricettare" l'ultimo pezzetto che ho ricevuto nel kit, quello a stagionatura 36 mesi, più asciutto, profumato, intenso dei tre. Io me lo mangerei tutto così, pezzetto dopo pezzetto, ma diciamo che il "parmigiano reggiano a pezzetti" non era propriamente una ricetta da presentare in questa occasione, perciò ho pensato di declinare in versione risotto uno dei classici della cucina italiana del sud: le melanzane alla parmigiana. Qui sul blog a dire il vero ci sono già diverse divagazioni sul tema della parmigiana, si vede che mi piace particolarmente o che in effetti gli ingredienti si prestano a moltissime reinterpretazioni.. come la metti la metti, la combinazione di melanzane, pomodoro, basilico e parmigiano ci sta sempre una meraviglia. E quindi, oggi, risotto. Naturalmente dovendo usare solo 4 ingredienti per questo risotto era assolutamente necessario che questi fossero di ottima qualità: il riso nella fattispecie è un riso Carnaroli Acquerello, che trovo sempre una garanzia di riuscita per un buon risotto, soprattutto quando per cuocere, come in questo caso, non si usa il brodo ma semplicemente dell'acqua. Le melanzane, fresche, di stagione, il pomodorino datterino della Campania, rosso e dolcissimo. Il basilico, tra gli ingredienti extra consentiti, è quello della mia terrazza, appena colto. E il parmigiano... stagionatura 36 mesi: il top! Mi sono molto divertita a partecipare a questo contest per la #PRChef2015, una bella sfida che non ha fatto altro che confermare la mia filosofia sulla cucina (ma anche per la vita di tutti i giorni, in generale): "less is more". Non serve mettere insieme mille ingredienti per creare un piatto sorprendente. Ne bastano pochi, anche pochissimi, ma buoni. Magari solo quattro, come in questo caso. Qualità vs quantità, vale in cucina ma anche per tutto il resto.. Buon sabato italiano e buon fine settimana a quei pochi che passano di qui oggi, e anche a tutti gli altri!





RISOTTO ALLA PARMIGIANA DI MELANZANE
.............................................................


::Ingredienti:: 

320 g di riso Acquarello (o altro riso Carnaroli)
400 g di pomodori datterino ben maturi
3 melanzane
4 cucchiai di parmigiano reggiano 36 mesi grattugiato più altro per decorare
3-4 ciuffi di basilico fresco *
olio e.v.o., sale, pepe nero macinato al momento *

*ingredienti in dotazione

Lavate e spuntate le melanzane. Tagliate la parte esterna della buccia con circa 1 cm di polpa attaccata, scartando il resto (che potrete utilizzare per un'altra ricetta). Tagliatele a cubetti piccoli di circa 1 cm di lato. Metteteli in una ciotola e conditeli con abbondante olio, una spolverata di sale e pepe. Scaldate una padella dal fondo anti aderente e versate le melanzane condite. Fate rosolare a fiamma vivace mescolando spesso per circa 10-15 minuti, finché non saranno belle dorate e rosolate da tutti i lati. Versatele su un piatto coperto di carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso e tenete da parte. Portate a bollre circa 1 l di acqua con poco sale. Lavate e dividete a metà i pomodorini. Scaldate in un tegame dai bordi alti 3 cucchiai d'olio e tuffatevi i pomodorini e il basilico. Fate cuocere a fiamma piuttosto vivace per circa 7-8 minuti con un coperchio, mescolando di tanto in tanto, finché i pomodori non saranno leggermente appassiti. Salate e pepate leggermente. Eliminate il basilico e unite il riso. Fate cuocere finché non sentirete che il riso inizia a fare attrito col fondo della pentola. Versate un mestolo di acqua bollente per volta, facendola assorbire dal riso prima di aggiungerne altra, e proseguite in questo modo per 16 minuti. Unite i dadini di melanzana e terminate la cottura, mescolando per altri 2 minuti, lasciando il riso all'onda (senza tirare troppo gli ultimi mestoli di acqua). Fuori dal fuoco, incorporate il parmigiano un po' per volta mescolando costantemente. Dividete nei piatti e ultimate con altro parmigiano grattugiato sopra. 

Per 4.

tovaglietta

3 commenti:

  1. bell'idea!!!complimenti..............

    RispondiElimina
  2. ti confesso che, in effetti, trovarti oggi sulla blogroll mi ha sorpresa! E ancora devo confessarti che, purtroppo, non ho ancora provveduto alla questione "melanzane alla parmigiana" MA sono tornata qualche giorno fa da casa di mia nonna che ha pensato bene di "imbottirmi" di qualcosa come cinque kg delle melanzane del suo orto - e ancora pomodori e pomodorini, cetriolo, zucchine, biete, peperoni... - :-) il riso Carnaroli Acquerello è senza dubbio il mio preferito, e da un po' di tempo ho scoperto trovarlo anche qui, in una bottega di prodotti di qualità, senza dovermi scomodare e dover prendere un aereo che abbia come destinazione Milano o Roma o altra città nella quale si trovi eataly.
    ps: bella questa settimana, quasi interamente a tema parmigiano che, per altro, inizia con un risotto e finisce con altro risotto!

    RispondiElimina
  3. Buonasera signorina,
    Cortesemente le volevo chiedere se mi poteva venire a cucinare a casa tutti i giorni feriali, poi il fine settimana ci penserei io, grazie mille. Ah io però senza formaggio, grazie mille.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...