22 giugno 2015

Evviva l'estate!

insalata rucola melone speck e grana
Posate Brick Lane di KnIndustrie









Estate, pelle abbronzata che odora di sale, le  lentiggini che rispuntano sulle mie gote arrossate, proprio come quando ero bambina, le punte dei capelli che si schiariscono sempre di più fino a diventare quasi bionde, l'odore della crema solare spalmata sulla pelle.. Estate, il blu del cielo che finisce nel mare che quasi non riesci a distinguerli più all'orizzonte, le barche pigre che galleggiano lentamente con le vele ammainate, le grida gioiose dei bimbi che mettono per la prima volta i loro piedini nell'acqua fresca del mare al mattino.. Estate, ricordi di vacanze nella casa sul mare della nonna, il profumo della sua salsa di pomodoro che inondava la cucina, nel grosso pentolone a ribollire pigramente sul fuoco, fino a diventare un sugo denso, buonissimo, che profumava d'agosto.. Estate, odore di pesto appena fatto, di basilico, di pomodori maturi da affettare sul pane abbrustolito, di peperoni arrostiti, di insalate di polpo e spaghetti alle vongole.. Estate, che anche se le ferie non sono ancora arrivate, un po' in vacanza già mi ci fai sentire, di pranzi improvvisati all'ombra della nostra terrrazza di ritorno dalla spiaggia, con le tovagliette di paglia direttamente sul tavolo di legno. Estate di cene al fresco e lume di candela, estate che mai come nessun'altra stagione mi fai sentire bella per davvero.. 
Il 21 giugno è l'inizio di tuttto questo. La stagione che in assoluto amo di più. E a festeggiarla non mancava proprio nulla alla scenografia: una meravigliosa giornata di sole, con una brezza leggera e fresca, la spiaggia delle prime ore del mattino, la Settimana Enigmistica nella borsa di paglia, il primo pranzo improvvisato sulla terrazza. Sulla nostra tavola di questa prima domenica d'estate, tra le tovagliette di paglia, il pane abbrustolito per le bruschette, i peperoni arrosto e due bicchieri di birra ghiacciata c'è finita anche questa insalatina qui, estemporanea con quello che c'era in frigo, ma veramente fresca e gustosa. Sentitevi liberi di personalizzarla come volete, questa la mia versione..


Innanzitutto la rucola: questa rucola qui non la trovo spesso, ma quando la vedo su qualche banco del mercato non posso fare a meno di portarne a casa un bel sacchetto: si tratta di una varietà di rucola gigante, con foglie molto molto grosse e piuttosto coriacee, nulla a che vedere con quelle foglioline piccole e fragili che in genere si trovano al supermercato. Ha un gusto meravigliosamente pungente, dalla nota leggermente piccantina, ed è croccante, perfetta quindi per finire in un'insalata, l'unica in grado di reggere il condimento senza afflosciarsci. Se amate la rucola come me e riuscite a trovare questa varietà, provatela. Non ve ne pentirete. Il melone: il mio preferito è quello con la buccia liscia, qui lo chiamano "francesino" non so se si chiami così anche altrove. Lo preferisco a quello retato perché la polpa è decisamente più succosa e dolce e lo trovo perfetto per ogni uso. Il condimento di quest'insalata è veramente basico: olio e.v.o. (abbondante ma senza esagerare), fior di sale, pepe nero macinato al momento e qualche goccia di aceto buono. Io ho optato per un aceto di lamponi, leggermente agre ma dolce al tempo stesso, molto profumato, ma potete sostituirlo con un buon aceto tradizionale di Modena, purché ne mettiate giusto qualche goccia. Il Parmigiano Reggiano, nella fattispecie quello prodotto dal consorzio Vacche Rosse, con una stagionatura di 24 mesi, dal gusto dolce, delicato, persistente, tagliato a scaglie sottili con una mandolina e infine qualche fettina di speck dell'Alto Adige tagliata finissima come piace a me, con la sua nota leggermente affumicata e peposa ha dato un tocco in più a questa semplice insalata che ha rallegrato il nostro primo pranzo d'estate. Buona Estate a tutti voi!

3 commenti:

  1. Ciao, il tuo post mi ha fatto sognare ad occhi aperti di magnifiche vacanze in riva al mare, con tanto di profumi e rumori. In estate (anche se qui questa mattina ci sono 13°C) amo molto le insalate, soprattutto in vancanza, sono fresche e ricche di colori che mettono allegria.
    Buona settimana,
    Valeria

    RispondiElimina
  2. pochi ingredienti scelti oculatamente e voilà il piatto perfetto per l'estate!!

    RispondiElimina
  3. Più o meno sono 7 le settimane che mi separano dal mangiare gli affettati "come si deve". Le settimane che mi separano dal mare, quelle non voglio neppure contarle.... c'é un altro inverno canadese nel mezzo e tutto quello che ne consegue. L'idea cmq di mescolare melone, parmigiano e rucola é già abbastanza sfiziosa di per sé. Sono certa che sarà cmq buonissima!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...