11 dicembre 2014

La settimana del cavolo, seconda puntata: risotto con cavolfiore, gorgonzola, nocciole e salvia croccante

risotto blog
Ve l'avevo promesso che questa sarebbe stata la settimana del cavolo o no? 
Anche oggi il cavolfiore è il protagonista di questo primo piatto veramente molto semplice eppure raffinato, nonostante il "carattere" deciso degli ingredienti utilizzati (insomma sia il cavolfiore che il gorgonzola non si possono certamente definire ingredienti dal sapore neutro..). Eppure, nell'insieme, sarà per via della cremosità del risotto e della croccantezza delle nocciole con il loro sapore profumato e la nota tostata, ma questo risotto è risultato, sorprendentemente, delicato. Vogliamo un primo vegetariano per la sera della vigilia? (che mica sta scritto sulla pietra che si debba mangiare per forza solo pesce)? Eccolo qui! 
Poi non dite che qui da me non si respira già l'atmosfera natalizia, eh!... :-)



RISOTTO CAVOLFIORE E GORGONZOLA
con nocciole tostate e salvia croccante

300 g di cimette di cavolfiore bianco
2 piccoli scalogni
30 g di burro
brodo vegetale leggero
200 g di riso carnaroli
1 cucchiaio di nocciole sgusciate e spellate
12 foglioline di salvia
olio e.v.o.
sale, pepe nero macinato al momento
100 g di gorgonzola piccante

Tagliate le nocciole a metà e fatele tostare in una padella finché non saranno fragranti e dorate. 
Scaldate poco olio in un padellino e tuffatevi le foglioline di salvia. Fatele cuocere finché non soffriggeranno più (ciò significa che hanno perso tutta l'acqua e che sono perfettamente croccanti). Spegnete e trasferitele su un foglio di carta da cucina per far assorbire l'olio in eccesso.
Lavate il cavolfiore e tagliatelo a fettine sottili. 
Pelate e tritate molto finemente gli scalogni.
Scaldate il burro in una casseruola e fate stufare a fiamma bassissima gli scalogni. Quando inizieranno a diventare morbidi (attenzione a non farli rosolare) unite il cavolfiore. Salate e pepate leggermente e aumentate la fiamma. Fate cuocere per qualche minuto quindi sfumate con una spruzzata di vino bianco secco (meglio ancora se avete del prosecco a portata di mano). Lasciate evaporare completamente il vino e aggiungete il riso. Fate tirare un po' il fondo finché il riso non inizierà a fare attrito con il fondo della pentola, allora sfumate con un mestolo di brodo bollente e mescolate finché il riso non lo avrà assorbito. Proseguite aggiungendo brodo e facendolo assorbire prima di aggiungerne altro per 16 minuti, senza tirarlo troppo, lasciandolo piuttosto morbido in modo che scuotendo la casseruola con un colpo secco di polso il risotto faccia un movimento che ricorda una piccola onda.
Unite il gorgonzola tagliato a pezzettini e privato della crosta e fate sciogliere completamente. Dopo due minuti spegnete, fate riposare per 1 minuto e servite decorando con una manciata di nocciole tostate e qualche fogliolina di salvia croccante.
Per 2.



7 commenti:

  1. Nocciole celo. Cavolfiore celo. Zola sempre presente. Idem per il riso.
    E vai che la cena di stasera è risolta - mi venisse bene e bello come il tuo potrei anche pensare di prepararlo alla vigilia :P -
    Baci baci

    RispondiElimina
  2. Adoro sia il cavolfiore che il gorgonzola. Adoro i sapori decisi e questo risotto mi ispira tantissimo proprio per il connubio di questi due ingredienti così prelibati della nostra cucina. Idea da salvare per un primo piatto gustoos, ma allo stesso tempo delicato :)

    RispondiElimina
  3. un mix di ingredienti e sapori per i quali impazzisco.. tutto di stagione, tutto saporito e buonissimo! un risotto davvero incredibile!

    RispondiElimina
  4. ...ehmm..posso dire che CAVOLO di settimana???!?!?!?!??! lo sai come si dice dalle mie parti?????? la meglio pasta è LO RISO!!!!! E' secondo te poteva non piacermi questa meraviglia?

    RispondiElimina
  5. Mado', che bella idea profumata e golosa... mi hai fatto venire voglia!

    RispondiElimina
  6. Ma come si fa a staccarsi dalle tue foto???? Non è possibile, ti giuro! Tutto assolutamente incantevole

    RispondiElimina
  7. Mi piace tantissimo anche questa! :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...