20 novembre 2014

Street food al mercato di Testaccio: Mordi e Vai, il panino romanesco

panino allesso680
Il panino con bollito alla Picchiapò e pecorino di Mordi e Vai al mercato di Testaccio
Nel post precedente vi ho portato nel mio mercato del cuore, quello di Testaccio, e oggi voglio parlarvi di un chiosco che è in breve tempo diventato una tappa obbligata ogni volta che posso fermarmi per uno spuntino durante il mio giro-spesa tra i banchi del mercato. Sto parlando di Mordi e Vai, i RE del panino romanesco.


sergio primo piano 2 680
Il signor Sergio Esposito, del chiosco Mordi e Vai del mercato di Testaccio
Il panino che vi farà riconciliare con la vita viene amorevolmente preparato dal signor Sergio, da me ribattezzato il "Robert de Niro de' Noantri" per via della sorprendente somiglianza con il famoso attore, il cui chiosco "Mordi e Vai" è in breve tempo diventato una vera e propria istituzione per gli amanti della cucina romanesca e gli appassionati dello street food. 

duo sergio e panino
Con la sua lunga tradizione nel settore della macelleria e della ristorazione alle spalle, il simpaticissimo signor Sergio propone indimenticabili panini farciti con i piatti tradizionali della cucina popolare romanesca: trippa alla romana con mentuccia e pecorino, coratella di agnello con i carciofi, bollito alla Picchiapò, carciofo alla romana con pecorino, broccoli e salsiccia, le meravigliose polpette di bollito e il suo "numero uno", il panino con "l'allesso", ovvero un indimenticabile tenerissimo e succulento bollito di scottona, buono da resuscitare i morti. 

polpette680
Le polplette di bollito di Sergio da Mordi e Vai




I piatti, disponibili anche in versione a portar via in comode vaschette, amorevolmente cucinati dalla moglie di Sergio, coniugano l'eccellenza delle materie prime e la tradizione delle ricette, il tutto reinterpretato in chiave moderna nella versione "cibo da strada", oggi particolarmente di moda. Nei panini perfetti (delle ciabattine che Sergio si fa preparare appositamente da un fornaio di fiducia), dalla crosta croccante e dalla mollica soffice, ideale per accogliere ed assorbire gli intigoli più succulenti dei tanti piatti tradizionali, Sergio ha sicuramente trovato una formula vincente, a giudicare dal sempre nutrito capannello di clienti in attesa davanti al suo chiosco, dove non mancano per altro numerosi turisti stranieri che vengono apposta per assaggiare le sue specialità. I miei panini preferiti sono, ovviamente, il famoso "numero uno", ovvero la ciabattina con l'allesso che viene precedentemente imbevuta leggermente nello squisito liquido di cottura del bollito di scottona, farcito con le fettine di carne tenerissime e succulente e completato con un po' di cicorietta di campo saltata in padella con aglio, olio e peperoncino, a parimerito con il panino col bollito alla Picchiapò e pecorino. Ci si vede al Testaccio?

sergio primo piano680

Mordi e Vai
Nuovo mercato di Testaccio - Via Galvani / Via A. Volta
Box n. 15, lato Via B. Franklin

2 commenti:

  1. L'espressione di Sergio in quest'ultima foto e' esilarante! Sembra dire..." te posso aiuta' signo'! " :-))Quello che amo di piu' di Testaccio sono le persone che lo popolano. E tu sei riuscita a coglierne l'essenza. Bellissimo.

    RispondiElimina
  2. Aspetta che mi butto sull'aereo e mi catapulto a Testaccio. Voglio assaggiarle anch'io ste meraviglie, accidenti alla distanza!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...