18 novembre 2014

La mia spesa: il mercato di Testaccio

mercato testaccio680
Del mio amore per i mercati alimentari avevo già spiegato in un post di un po' di tempo fa, quella volta il mercato in questione era quello di Campo de' Fiori, ma il mio mercato del cuore, quello dove praticamente ogni sabato mattina faccio la spesa, resta sempre quello di Testaccio.
Sicuramente nella sua nuova sede, una moderna struttura tutta bianca e in vetro, come una grossa serra, il mercato ha perso un po' del suo fascino di mercato di piazza, quella dove aveva sede fino a qualche anno fa, nella storica Piazza Testaccio, ora restituita al quartiere. 

mercato veduta 680 Però in un certo senso questo nuovo mercato ha pian piano iniziato ad assumere una nuova veste. Non solo mercato alimentare con moltissimi banchi di frutta e verdura, pesce, macellerie, panetterie e "pizzicherie", nel nuovo mercato di Testaccio sono nate negli ultimi due anni moltissime attività commerciali collaterali, a partire dal bar al centro del mercato con i suoi tavolini che ricrea in un certo qual modo una piccola "piazzetta", molti banchi sono diventati dei veri e propri mini negozi che vendono un po' di tutto: abbigliamento, scarpe, complementi d'arredo, oggettistica, fiori. 




frutta mani
bieta 680mercato signora zucchine680pesce verdure


duo uva mandarini E come non menzionare l'ormai celebre "Spaccio di Testacciodove la dolcissima Emanuela propone una raffinata selezione di oggetti per la cucina e per la tavola di ispirazione nordica che è diventato un po' un vero e proprio punto di riferimento per moltissime foodblogger della capitale, nonché in pratica la fornitrice ufficiale della maggior parte degli oggetti che utilizzo nelle mie foto di food.
AGGIORNAMENTO! Lo "Spaccio di Testaccio" ha chiuso e si è trasferito nella sua nuova sede che ora è un meraviglioso negozio in centro, a due passi da Campo De' Fiori, stessa proprietà, stessa (anzi, ancora più ampia!) qualità e selezione di prodotti, stessa squisita cortesia.. Il nuovo negozio di Emanuela si chiama LELA e lo trovate a Roma, in Via dei Pettinari 37.

Senza titolo-1
spaccio testaccio
E poi nei lotti che ospitano quelli che erano i vecchi banchi, sono nate moltissime piccole attività di ristorazione, fondamentalmente improntate sullo "street food", ma c'è anche un piccolissimo negozio che produce dolci freschi e buonissime torte, una piccola torrefazione, un panettiere di Lariano che sforna pane e pizza a lievitazione naturale, insomma il mercato di Testaccio non è più solo un posto dove fare la spesa, ma anche un luogo dove mangiare qualcosa, vedersi con un amico per un aperitivo, passare una piacevole mattinata. 

macellaio pane
Oggi niente ricetta, dunque, questa settimana sarà interamente dedicata al mercato di Testaccio, in un certo senso, anche nei prossimi post. A presto! 

Nuovo Mercato di Testaccio
Via Galvani angolo Via A. Volta
Testaccio / Roma

case

9 commenti:

  1. Ho scoperto tardi questo mercato, ma è bastato farci un giro e ne sono diventata vittimi.
    Mi piace l'atmosfera conviviale.
    Complimenti per le fotografie.

    RispondiElimina
  2. Io adoro i mercati, La prima cosa che faccio quando visito una nuova città è quella di cercare i luoghi dove fanno i mercati e andare a visitarli. Non conosco i mercati di Roma perchè sono stata qui tanti anni fa e dapprima le mie vacanze avevano un altra impronta. Mi piace davvero tanto il tuo post e la prossima volta che andrò a Roma sapro' dove andare...bacio e grazie per la condivisione, Mimma

    RispondiElimina
  3. Mai stata nella nuova sede, ma ricordo quel mercato come uno dei più belli di , qualitativamente... Ci tornerò presto, grazie per avermelo ricordato!

    RispondiElimina
  4. Magari ad avercelo un mercato così.... a vedere le foto sbavo come una lumaca.....
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  5. Come adoro quel mercato...specialmente l'angolino di Emanuela ;)...le tue foto sono davvero meravigliose...sempre bello passare qui da te!!

    RispondiElimina
  6. bellissime foto, grazie per il viaggio! Appena riuscirò a fare un giretto a roma non mancherò!
    (solo controlla il link, non funziona)

    A presto!
    G.

    RispondiElimina
  7. Fantastico lo spaccio! sono andata a Testaccio solo per quel banco lì, poi ho scoperto anche quello dei panini (non ricordo come si chiama)...
    Bello, bello!

    RispondiElimina
  8. Tu e Rossella mi avete "battezzata" con questo mercato e da quella volta che l'ho scoperto con voi è diventato un appuntamento fisso che rende migliori i miei sabati mattina, ogni tot di tempo... :-) E il banco di Manuela, beh, che dire, prenderei tutto anche attraverso lo schermo...
    (ahhh, quelle ciotoline a fiori...)

    RispondiElimina
  9. Così scopro di essermi persa il mercato nella sua "location" originale, accidenti! Ho conservato i tuoi "testaccio post" come un libro: me li voglio leggere adesso uno dopo l'altro, ognuno come capitolo di una sola e unica bella storia.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...