16 giugno 2014

The Breakfast Roll

COVER
Penso di averlo già detto in diverse occasioni su questo blog, io non sono una persona da colazine salata. Proprio non ce la posso fare. Anche solo l'odore di "eggs 'n bacon" appena sveglia è in grado di mettermi di pessimo umore. Per me la colazione è dolce, con caffèllatte bollente allegato. Oppure niente, grazie. Questo non significa che io invece non ami tutto quello che finisce normalmente nel piatto di una colazione "all'inglese", anzi.. uova, pancetta, baked beans, salsiccette, funghi arrosto e crumpets.. insomma, chi più ne ha più ne metta. La colazione all'inglese mi piace moltissimo, invece, solo non prima dell'ora di pranzo..

Questo panino, se vi piace, potete mangiarlo a colazione (certo, magari senza birra!) oppure, come ho fatto io, all'ora di cena. Insomma, vedete voi.. Facile facile che non c'è nemmeno bisogno della ricetta: basta far tostare leggermente un panino diviso a metà (nel mio caso i panini da hamburger più buoni del mondo, di cui vi avevo già parlato la cui ricetta la potete andare a leggere qui), abbrustolite dolcemente alcune fettine di bacon sottili e croccanti (3-4 a testa), io le faccio nel forno (così sono un po' più leggere) posizionandole su una griglia al di sopra di una teglia coperta da carta forno. 5-6 minuti sotto al grill, poi le girate ancora 1 minuto o 2 dall'altro lato, e le lasciate raffreddare finché non saranno diventate super croccanti. Qualche fettina di avocado fresco e un uovo in camicia (ma anche all'occhio di bue, se lo preferite). Le uova in camicia sono sempre una prova che mi mette un po' di timore, ma dopo diverse sperimentazioni posso affermare che nel mio personalissimo caso il metodo che per me funziona meglio è il seguente: mettere a bollire un pentolino non troppo grande di acqua con un po' di sale e qualche cucchiaio di aceto di vino bianco. Quando bolle, abbassare leggermente la fiamma e creare un vortice al centro con una piccola frusta. Aspettare che il vortice "rallenti", ovvero che diminuisca la propria forza centrifuga, altrimenti rischiate che il tuorlo se ne vada via da una parte e il bianco dall'altra. Rompete un uovo freddo di frigorifero alla volta in una ciotolina e versatelo delicatamente proprio al centro del vortice, in modo che lentamente il movimento a spirale faccia raccogliere l'albume, che inizierà subito a rapprendersi, intorno al tuorlo, formando l'uovo in camicia. Fatelo sobollire delicatamente per qualche minuto, da 2 a 3 al massimo, e sollevatelo con una schiumarola, cercando di scolare tutta l'acqua possibile. Sistematelo su qualche foglio di carta assorbente per asciugarlo. Formate il panino alternando uno strato di avocado, un pizzico di sale, l'uovo e il bacon croccante. Una spolverata di pepe e qualche granello di sale sull'uovo e via. Per rendere questo goloso panino un pasto copleto, accompagnatelo con un'insalatina. La mia è una semplice insalata di foglie di spinacino novello condita con olio, sale, pepe, succo di limone e parmigiano grattuiato. Ad accompagnare il tutto una bella birretta fresca. Anche in questo caso, una birra Castello, piacevole e recente scoperta di cui sono felice di parlarvi, perché è una birra prodotta al 100% in Italia, in più è buona, in tutti i sensi: la birra Amabile, infatti, è la prima prodotta dal birrificio Castello ad emissioni ridotte di anitride carbonicagrazie ad un percorso di analisi della carbon footprint avviato in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente. Oltre ad aver potenziato il trasporto su treno per ridurre le emissioni di CO2, l’azienda ha anche intrapreso un progetto di tracciabilità del malto (100% italiano), nell’ottica di realizzare una filiera trasparente, nel rispetto del consumatore e dell’ambiente. Bene, no?

8 commenti:

  1. Strepitoso!!! Io invece sto scrivendo proprio il post sui tuoi panini da hamburger che hanno risvegliato in me ricordi ormai lontani. E per questo ti ringrazio. Per la qualità delle foto... beh, purtroppo non arrivo al tuo livello e dovrò attrezzarmi...

    RispondiElimina
  2. non posso davvero mangiare una cosa simile a colazione, ma t'assicuro che me la divorerei dopo le 12... ;-)
    bravissima.. buonissimo davvero e perfette le foto!

    RispondiElimina
  3. Io invece questa meraviglia riuscirei a mangiarmela anche a colazione (escludendo birra ed insalatina!). Voglio assolutamente provare l'impasto di questi panini, che effettivamente hanno un aspetto molto invitante.
    Giulia

    RispondiElimina
  4. Voglio quelle posate! :D
    (celeste-grigio-bianco così accoppiati sono bellissimi per me!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellezza! le posate erano un kit e ce le ho anche verde acido a pois bianchi e bianche a pois neri ma se ti posso dare un consiglio, prendi delle normali posate in legno (queste sono di bambu ma puoi farlo anche su quelle più comuni di balsa) e vai di vernice.. (eh ho visto troppe puntate di art attack mi sa...)

      Elimina
    2. Ahaha, ok... manualmente sono una mezza schiappa (come a tennis, ci siamo capite) ma l'idea mi piace! :-)

      Elimina
  5. E dire che io mangio sempre salato a colazione... Per poi finire col dolce. Insomma, pranzo di prima mattina! Per cui questa meraviglia mi tenta più che mai :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...