06 dicembre 2013

APERI-time del venerdì: Spritz al quadrato

spritz al quadrato
Lo scorso sabato si è svolta la seconda edizione della Parmigiano Reggiano Night e io sono stata gentilmente invitata a partecipare. Si tratta, in poche parole, di una cena dove ognuno porta qualcosa, un po' come succede nella realtà quando si invitano tanti amici a casa. Con l'unica differenza che a questa cena "virtuale" ognuno partecipava da casa propria, preparando e condividendo sui vari social netword la propria ricetta. Ovviamente l'ingrediente obbligatorio di ciascun piatto era il parmigiano, con un occhio anche ai principi dello Smart Cooking sostenuti ormai da tempo da Parmigiano Reggiano. Ci si poteva ispirare a una delle ricette proposte da grandi chef oppure proporne una propria. Naturalmente la sottoscritta con cosa poteva presentarsi se non uno stuzzichino per l'aperitivo? Sarà mica un caso che nella mia "tag cloud" qui di fianco le voci "aperitivo" e "antipasto" siano quelle più in evidenza? E siccome era da un po' che mi frullava in testa questa cosa dello spritz salato da abbinare ad uno Spritz da bere, da cui lo Spritz al quadrato (eh lo so, è una brutta malattia..) quale migliore occasione per sperimentare se non questa simpatica iniziativa? 


Spritz al parmigiano reggiano e pepe nero

220 g di farina 00
180 g di burro morbido
75 g di parmigiano reggiano grattugiato finemente
1 albume
1/2 cucchiaino di sale
pepe nero in grani

Lavorate a crema il burro con una frusta elettrica. Unite metà del parmigiano grattugiato e un cucchiaino di pepe in grani macinato al mortaio (in modo che sia pestato un po' grossolamente). Unite l'albume e il resto del parmigiano e iniziate ad aggiungere la farina poca per volta (potrebbe anche non essere necessaria tutta, il composto deve risultare un po' colloso ma non eccessivamente duro altrimenti farete fatica a farlo passare dalla sac-à-poche).
Inserite il composto all'interno di una sac-à-poche con un beccuccio a stella piuttosto grande e formate delle ciambelline su un fogli di carta forno sistemato su una teglia, lasciando poco spazio tra l'una e l'altra (non crescono molto comunque in cottura).
Scaldate il forno a 180° C e infornate i biscottini per circa 10 minuti, poi alzate il livello del ripiano verso l'alto e fateli dorare anche in superficie.
Lasciateli raffreddare completamente su una gratella prima di servirli (anzi, il giorno dopo sono pure meglio perché si asciugano per bene).
Serviteli con un bel bicchiere di Spritz. La ricetta dello Spritz all'Aperol la trovate qui.
Per circa 20 biscottini.

2 commenti:

  1. Mi piace un sacco questo abbinamento e ancora non avevo visto gli spritz in versione salata...poi da vera Veneziana lo spritz, il primo,non ha uguali!!
    Per Natale,che torno a casa, e si fà il pieno di spritz alcolico devo provare assolutamente l'accoppiata!!
    Grazie grazie per l'idea e sempre bellissime le tue foto, mi sembra di avere quel bicchiere qui davanti a me!
    Lucia

    RispondiElimina
  2. Qui ci sta alla perfezione, eccolo "il lusso della semplicità"
    Davvero invitante :)
    Saluti, a presto..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...