22 aprile 2013

CHEAP & CHIC: insalata di fagiolini, emmenthal e prosciutto arrosto

cover
Sbaglio o era da un po' che non pubblicavo una ricetta della serie Cheap and Chic? Vi ricordate? Quelle ideuzze furbe per fare bella figura senza troppo sbattimento e spendendo poco? Ecco quindi oggi un'insalata che è una delle mie preferite e, ve lo posso mettere per iscritto, piace sempre a tutti. Da preparare in grandissime quantità, ad esempio, quando si hanno molti ospiti per una cena in piedi, ma va benissimo anche per un pic-nic e anche per la schiscetta della pausa pranzo in ufficio. Il tocco "raffinato" e davvero particolare qui è dato dalle foglie di Shiso, che sono dei micro vegetali o crescioni le cui foglie hanno un aroma molto particolare, pungente e molto simile al cumino. Con due euro la vaschetta farete un figurone e tutti i vostri ospiti penseranno che ne sapete sempre una più di loro ;-) Se non trovate le foglie di Shiso, ovviamente, potete farne a meno o al limite potete dare un tocchino di colore con qualche foglia di basilico viola se proprio volete. Ma l'insalata, di base, è già ottima così com'è. Ultimamente sono parecchio in fissa con questi germogli, trovo che non solo diano un tocco davvero molto elegante a qualsiasi piatto, anche il più semplice, ma aggiungono anche un aroma spesso particolare e difficilmente riproducibile con altre spezie. 

primo piano
padella ABCT e posate Brick Lane di KnIndustrie
 bla bla
INSALATA DI FAGIOLINI con emmenthal, prosciutto arrosto e foglie di Shiso
Ingredienti:
250 g di fagiolini
6-8 strisce sottili di emmenthal
50 g di prosciutto cotto arrosto tagliato spesso circa 1 cm
7-8 foglie di Shiso

per il condimento:
1 cucchiaino da thè di aceto bianco
1 cucchiaino da caffè di senape di Digione
1 cucchiaino da caffè di senape di Digione all'antica (con i grani)
3 cucchiai d'olio
sale
qualche stelo di erba cipollina fresca tritata

Lavate e spuntate i fagiolini e fateli cuocere per 6-8 minuti in acqua bollente leggermente salata (dovranno essere molto al dente). Scolateli, raffreddateli in acqua fredda e ghiaccio, tamponateli con carta da cucina per asciugarli e sistemateli in una ciotola ampia.
Tagliate il prosciutto arrosto a cubetti e ricavate da un pezzo di emmenthal dei nastri sottili utilizzando un pela patate e affettando il lato più stretto del pezzo di formaggio (quello dello spessore, per capirci).
Per la salsa, sciogliete un pizzico di sale nell'aceto e stemperatevi i due tipi di senape. Unite l'olio e mescolate bene con una piccola frusta o con la forchetta, in modo da ottenere un'emulsione un po' densa. Condite i fagiolini con il condimento, tenendone da parte giusto un cucchiaino per decorare il piatto. Sistemate i fagiolini in una ciotola e unitevi i nastri di formaggio, i cubetti di prosciutto cotto e mescolate. Ultimate con l'erba cipollina tritata e le foglioline di Shiso e ultimate con qualche goccia di condimento tenuto da parte.
Per 2.

23 commenti:

  1. chip, chic, easy to do e pure bella da vedere!! giurerei anche sul sapore accattivante :O)
    Mi piace la tua insalata in cui c' è un po' di tutto ma senza esagerare, se poi spuntasse di nuovo il sole io la porterei ad un pic nic...
    buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh a chi lo dici, il pic nic... che bei ricordi..
      buona settimana my dear!

      Elimina
  2. che meraviglia! così semplice e così elegante allo stesso tempo! Le foglie di shiso davvero non le ho mai sentite, ma effettivamente donano un tocco di colore (e sicuramente anche di gusto) davvero particolare. Ora le cercherò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina! Visto che ormai sei nella capitale, le foglioline di Shiso e altri germogli o crescioni li trovi da Aromaticus a Via Urbana. Non ce li hanno proprio sempre sempre, ri consiglio di dargli un colpo di telefono prima se pensi di andare a prenderli. Il gusto è assolutamente sorprendente, ma non è il sapore dominante di questa insalata, però riesce a dare un tocco in più, con qualche boccone che ha un vago sapore al cumino, senza contaminare con il suo sapore tutta l'insalata (cosa che accadrebbe usando il cumino in polvere o in semi).
      Buona settimana!

      Elimina
  3. Appena arrivato. Ti avevo notato, tempo fa, sul blog del Cavoletto. Poi, non so come, ti avevo perso di vista. Adesso scavo un po' nel tuo blog.
    CIAO :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Corrado!
      in realtà ci eravamo già incrociati anche in passato nella famosa "piazzetta" del Cavoletto, mi firmavo anche allora come BarbarT, ricordi?
      piacere di ritrovarti anche qui, a presto

      Elimina
    2. Hai buona memoria :)
      Ok, continuo l'esplorazione.

      Elimina
  4. Il tocco viola delle foglie di Shiso ci sta benissimo, anche se non ho idea di che sapore abbia e dove si trovi mi fai venire voglia di cercarlo. Mi piace venire qui perchè hai sempre qualche idea o qualche ingrediente con cui sorprendermi! Ottima idea schiscetta, hai proprio ragione!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)
      sa un po' di cumino, come dicevo, ed è interessante perché aggiunge sapore solo al boccone che contiene la foglia, senza invadere gli altri gusti. e poi sono di un bello da vedere questi germogli che anche se non sapessero di nulla io ce li metterei comunque!

      Elimina
  5. Shiso... bel nome, mi ha conquistata subito! Sei sempre preziosa per i cibi che devo scoprire! ;-)
    Viva i fagiolini, a me piacciono piccoli, sottili e teneri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me, piccoli, teneri ma soprattutto.. AL DENTE! in generale, le verdure mi piacciono tutte piuttosto croccanti e non stracotte.
      quando proprio non riesco a trovarli con queste caratteristiche, piuttosto ripiego sui fagiolini extrafini surgelati (che comunque preferisco ai fagiolini cicciotti un po' legnosi che non fanno proprio per me..)

      Elimina
  6. Cara, una presentazione proprio ultra chic!i tuoi piatti sono hanno sempre un perfetto 'equilibrio' di forma e contenuto, si insomma non sono solo invitanti allo sguardo ma anche accattivanti per la gola, una caratteristica che io, ad esempio, adoro in modo particolare!Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura che bella cosa che dici! In effetti è proprio quello che spero sempre quando preparo un piatto che deve essere fotografato perché, si va bene la presentazione, ma la sostanza non deve essere sottovalutata e io per prima mi chiedo "si capisce che è buono?"!
      grazie mille per il tuo commento!

      Elimina
  7. adoro i fagiolini e trovo che si sposino benissimo con questi ingredienti, anche se io non li mangio, potrebbe essere un'idea per far mangiare le verdure a mia madre (lo so, lo so, è peggio dei bambini piccoli *___*)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la combinazione funziona benissimo, sono certa che la mamma apprezzerà!

      Elimina
  8. Mi pareva crescione!!!!! :) te l'ho detto che sto entrando nella fase primavera? Questa c'entra tutta! ;) solo una domanda: 'ndo sta' il 'cheap'???? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoruccia... sappi che la responsabilità della fissa dei crescioni te la becchi tutta!
      Da quando mi hai fatto scoprire Aromaticus ormai non posso farne a meno!!

      Elimina
  9. Chiccosa che non sei altro ;D
    Questa insalata me la salvo subito per i miei pranzi veloci, altroché ospiti... un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti si è proprio velocissima da prepare
      abbracci a te!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...