04 marzo 2013

Burro di mandorle home made

burro cover

Non so ancora bene perché improvvisamente mi sia venuta una gran voglia di mettermi a fare in casa il burro di mandorle. Forse perché in giro non si trova (almeno, io non l'ho mai visto in nessun negozio) ma soprattutto mossa da un irrefrenabile voglia di sperimentare e un mezzo chilo di mandorle non spellate da smaltire...

fette cucchiaio
Tempo fa, per un'altra ricetta -una tortina, nel caso specifico- avevo bisogno di 500 g di mandorle sgusciate e spellate e mi sono accorta di non averne abbastanza. Così, visto che L. stava tornando verso casa, gli ho mandato un sms chiedendogli, per l'appunto, di fare un pit-stop al supermercato e prendermi 4 sacchetti di di mandorle spellate. Il risultato è stato che si è presentato a casa con 4 bei sacchetti di mandorle SGUSCIATE ma non spellate (e non vi voglio nemmeno dire la faccia a punto interrogativo che ha fatto quando gli ho fatto notare che non era quello che avevo chiesto O_o). Ma se voi siete qui a leggere questo blog sapete bene la differenza tra sgusciate e spellate, no? ;-) 

fette jar

Fatto sta che, piuttosto che mettermi a sbucciare quasi mezzo chilo di mandorle a mano, le mandorle spellate per la tortina di cui sopra me le sono andate a ricomprare e, intanto, ho iniziato a muovere le "celluline grigie" pensando a cosa farmene di tutte le altre.. A parte una manciata che ho infilato nella granola fatta poco tempo fa, con il resto ci ho fatto, per l'appunto, il burro di mandorle. 

ricetta
Non vi voglio nemmeno dire il profumo assolutamente inebriante di mandorle tostate che ha pervaso la cucina e la casa intera, e ogni volta che riapro il barattolo l'odore che si sprigiona è assolutamente divino. Il burro di mandorle può essere usato così com'è spalmato su una fetta di pane o su una fetta biscottata o, meglio ancora, su un biscotto al cacao, un po' come quello di arachidi. Potete anche aggiungerne un cucchiaio a due palline di gelato alla vaniglia e un mezzo bicchiere di latte per un frappé alla mandorla tostata da urlo. Oppure utilizzarlo come base per un gelato alla mandorla tostata, o nel ripieno dei cioccolatini, o tra gli ingredienti di una torta.. Insomma, le idee non mancano. Penso proprio che del burro di mandorle ne sentiremo ancora parlare da queste parti!
La ricetta come vedete è veramente telegrafica. Armatevi solo di pazienza e anche se all'inizio vi sembrerà che il burro sia solo un ammasso di mandorle sbriciolate, abbiate fede e andate fino in fondo. Il risultato è assolutamente garantito! 

27 commenti:

  1. Sono incantata dalle foto. Non riesco a togliere gli occhi dallo schermo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Francy, sei sempre molto carina!
      poi questo burro è tutta roba sana che fa anche bene, usato con moderazione, quindi lo vedo molto adatto a te!

      Elimina
  2. Complimenti! Hai un bellissimo stile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sara! anche io tuo mi piace molto, hai un blog bellissimo!
      grazie per la visita!

      Elimina
  3. Le foto sono una più bella dell'altra. Non riesco a scegliere la preferita, bebi... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chouchou... tutto grigio, come le "scelluline", vé!

      Elimina
  4. Mai provato il burro di mandorle, ma da come lo descrivi già ne sento l'odore! Ricetta molto interessante e foto bellissime! Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente nemmeno io l'avevo mai provato! in commercio si trova solo quello di noccioline, che a piccole dosi è anche buono. Questo rimane un pochino più morbido e spalmoso, e presto troverò qualche altro modo per impiegarlo, quindi torna presto Simo!

      Elimina
  5. Amo le mandorle alla follia e amo questo post. e basta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh se ami le mandorle questo burro lo devi provare!
      grazie marcello, a presto!

      Elimina
  6. Che incanto! E' vero che non si trova in giro, poi vuoi mettere la soddisfazione di prepararlo sapendo cosa ci metti dentro? Me lo sto immaginando in tutti i modi che hai descritto! Io proverei a metterlo anche dentro ai biscotti, proprio nell'impasto: penso verrebbero un mix tra i frollini e le paste di mandorle.. Non riesco a smettere di guardare le foto, lo sai? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni suggerimento è ben accetto!
      io pensavo di farci anche una specie di nutella alle mandorle, una "almondella", vediamo cosa viene fuori la prossima volta! grazie cara, a presto

      Elimina
  7. pura goduria!Fortuna le 4 sacche!Sennò non avevi un barattolo così pericolosamente profumato per casa!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia!!! Deve essere squisito! Ma come si conserva?
    Un saluto dalle sorelle di Dolcezze Al Cubo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao sorelle dolcezze!
      Si conserva in un barattolo ben chiuso per almeno un mese (questo è quanto è durato a casa mia, nel senso che poi è finito.. ma credo che si possa conservare anche di più),
      Il burro formerà un sottile strato di olio (di mandorle) in superficie che aiuterà la conservazione. Consiglio di pulire bene i bordi del barattolo dopo l'uso in modo che il burro sia sempre sotto il velo di olio e non a contatto con l'aria.

      Elimina
  10. Bellissima idea questo burro di mandorle... e deve essere anche buonissimo! Complimenti anche per le foto e la presentazione!

    RispondiElimina
  11. Proprio poco fa, ho trovato una ricetta per dei biscotti con il burro di mandorle e adesso ecco quella perfetta per il burro. Data la coincidenza devo assolutamente provarlo, e poi io adoro le mandorle. Foto molto belle.
    Complimenti

    RispondiElimina
  12. ma un'alternativa al robot da cucina, una cosa più all'antica che funga lo stesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'alternativa è il caro vecchio mortaio col pestello. il risultato è più o meno lo stesso, probabilmente leggermente più granuloso, e ci vorrà un bel po' a pestare tutte le mandorle. l'olio che naturalmente verrà rilasciato dalle mandorle agevolerà l'operazione che richiederà comunque parecchia energia e un po' di pazienza. consiglio mortaio grande in marmo, e le mandorle andranno aggiunte un po' per volta.

      Elimina
  13. cosa succede se le mandorle non si tostano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il gusto sarà decisamente diverso, tutta la frutta secca (in generale anche i semi, come il coriandolo o il cumino ad esempio) sprigionano un aroma e un gusto molto più intenso quando vengono tostati che non hanno "a crudo". dal punto di vista della preparazione, viene anche se le mandorle non si tostano ma il sapore credo che non sarebbe altrettanto buono (un po' come mangiare una mandorla cruda e una tostata, la stessa differenza). anche il colore sarebbe diverso, indipendentemente dal fatto che si usino mandorle sbucciate oppure no, quelle tostate diventano comunque più marroncine mentre con quelle crude la crema verrebbe biancastra. io non te lo consiglio, in generale la frutta secca la uso sempre tostata in qualsiasi preparazione (forse giusto le noci non cambia molto il sapore) però se provi mi farebbe piacere sapere come ti è venuto.

      Elimina
  14. Le foto sono fantastiche! Vorrei anch'io fare il burro di mandorle in casa ma non sono sicura di avere il giusto frullatore/robot. Posso chiederti quale hai usato per ottenere questo ottimo risultato?
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, io ho un Kitchen Aid Foodprocessor, la versione precedente di questo che ti allego che invece è l'ultimo modello http://www.kitchenaid.it/fo/food-processor-artisan-4l
      funziona benissimo!
      ma penso che qualsiasi food processor abbastanza potente possa andare bene
      fammi sapere se lo fai! un abbraccio,
      Barbara

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...