19 luglio 2017

Fattoush: il parente mediorientale della panzanella

fattoush

Avete mai sentito parlare del "fattoush"? Se siete fan della cucina mediorientale come me, sicuramente si. Il Fattoush (o fattouch) è di un'insalata a base di pane arabo tostato o fritto per renderlo croccante e condito per lo più con verdure crude, fresche e croccanti come i cetrioli, i pomodori, i ravanelli o altre verdure a seconda della stagione. Essendo un piatto casalingo, come spesso accade, non c'è una ricetta vera e propria e ognuno lo può preparare un po' con gli ingredienti che preferisce, proprio come nella maggior parte delle ricette di casa della nostra tradizione. Mi ricorda quindi moltissimo la nostra panzanella toscana, un modo furbo di far fuori gli avanzi di pane trasformandoli in un piatto gustosissimo e fresco, perfetto per un pranzo in spiaggia, una cena "al fresco" o la schiscetta in ufficio. Ingrediente che non può mancare nel fattoush tradizionale è il sommaco (sumac) che viene usato per insaporirlo. Si tratta di una pianta dalle bacche rosse i cui frutti secchi vengono macinati finemente e utilizzati in polvere per insaporire la maggior parte dei piatti tipici della cucina del Medio Oriente ma anche del Nord Africa, Asia e in alcuni casi del Sud America che può essere usata anche per insaporire pesce e carne. Ha un sapore non troppo invadente, leggermente aspro, pungente e acidulo e poco piccante. La potete trovare nei negozi specializati in spezie o nei negozi di specialità internazionali.
Anche questa ricetta fa parte del servizio dedicato ai pomodori che ho realizzato questo mese per la rivista Prèmiaty che potete acquistare in tutti i supermercati della catena Sigma


12 luglio 2017

Una pasta "alla Norma" in versione estiva e leggera, come piace a me

Senza titolo

Partiamo dalla premessa che questa non è la ricetta della pasta alla Norma tradizionale, anzi non ha nulla a che vedere a dirla tutta con la vera, squisita, goduriosa, peccaminosa pasta alla Norma (che come dice la mia mamma, le melanzane o fritte o niente), l'unica cosa in comune con la ricetta storica sono gli in gredienti, che di base sono grossomodo gli stessi. 
Però posso assicurarvi che questa pasta è buonissima, leggera e veloce da preparare. Insomma, perfetta per questo periodo estivo da cucinare, volendo, anche in anticipo e servire fredda (anche se io devo dire la verità la preferisco di gran lunga tiepida). Un'idea alternativa per portare in tavola un buon piatto di pasta con tutti i sapori e i colori della stagione. 
Ho usato dei fusilli giganti che amo particolarmente per questo tipo di condimento, il "sugo" li avvolge perfettamente e li condisce riccamente. Ma potete usare il formato che preferite, ovviamente. La ricetta fa parte del servizio dedicato ai pomodori che potete trovare all'interno della rivista Premiaty in tutti i supermercati Sigma della vostra città. Per chi non ne ha uno a portata di mano, ecco la ricetta. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...